Eventi

SABATO 17 OTTOBRE 2020. ITINERARI LAZIALI. ARCHEOTREKKING NEL PARCO NATURALE REGIONALE DELLA VALLE DEL TREJA. SULLE TRACCE DEL MISTERIOSO POPOLO DEI FALISCI.

Pubblicato il

Cari Amici,
l’Associazione TevereNoir Vi propone un itinerario nel Parco Valle del Treja alla scoperta di uno dei popoli più misteriosi del centro Italia: i Falisci.
La Valle del Treja, insieme con le sue pendici, le sue colline e le sue rupi, è il risultato di una lunghissima storia geologica, profondamente influenzata dall’esistenza di alcuni grandi vulcani nella zona a nord di Roma. Le varie fasi eruttive del vulcano sabatino – comprese tra 700.000 e 40.000 anni fa – hanno ricoperto le rocce ed i terreni più antichi ed è stata la forza degli agenti atmosferici insieme al lento scorrere delle acque di superficie a scavare negli strati vulcanici quelle che sono le valli di oggi. Il paesaggio del Parco è quindi caratterizzato dai risultati di una complessa storia geologica: i fondovalle sono stretti, sovrastati da pareti di gole più o meno ripide e coperte dalla vegetazione.
II fiume Treja scorre tra contrafforti di origine vulcanica attraversati da numerosi corsi d’acqua minori suoi affluenti. Il paesaggio è quello tipicamente “etrusco” con forre profondamente incise e pareti tufacee a strapiombo.
Il Parco sorge in territorio falisco, i cui due centri principali furono Falerii a nord, l’attuale Civita Castellana, e Narce a sud. I Falisci, attivi tra l’VIII ed il V secolo a.C., parlavano una lingua simile al latino ma erano legati da stretti rapporti politici all’Etruria. Ebbe notevole importanza l’arte ceramica: dai carmina fescennina si desume la concezione di vita gioiosa, spensieratezza e godimento dei piaceri conviviali di questo popolo. I Falisci si opposero strenuamente ai Romani nel territorio della Valle del Tevere.

Abbigliamento: scarpe da trekking o con la suola rigida e antiscivolo, pantaloni lunghi. Cappellino, occhiali da sole, borraccia.

SABATO 17 OTTOBRE 2020
ITINERARI LAZIALI. ARCHEOTREKKING NEL PARCO NATURALE REGIONALE DELLA VALLE DEL TREJA. SULLE TRACCE DEL MISTERIOSO POPOLO DEI FALISCI.

Per garantire una visita in sicurezza, si raccomanda l’utilizzo di mascherine, guanti e distanziamento sociale di almeno un metro tra le persone.

Parco del Treja_17_10_2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *